LA MOTIVAZIONE

PROVA UNA SEDUTA DI PERSONAL TRAINING GRATUITAMENTE !

Tempo di lettura: 5 minuti

“Comincerò lunedì prossimo!”; “Inizierò dopo le feste natalizie!”; “Ricomincerò a fare palestra a settembre!”; “Oggi non vado, troppo stanco, andrò domani!”; “Ormai siamo a metà mese, meglio cominciare il primo del mese prossimo.”; “Non parto neanche tanto non otterrò mai i risultati che desidero!” Queste sono le principali affermazioni che più ci ostacolano nel raggiungimento dei nostri obiettivi, sono le frasi anti motivazionali per eccellenza perché minano il principio alla base dell’ottenere risultati, la costanza.

Perché questo accade?

Se non abbiamo un obiettivo da raggiungere, piccolo o grande che sia non sapremo mai se stiamo migliorando, ai nostri occhi saremo sempre uguali e diventa facile pensare che fare attività sia inutile. Se ci poniamo fin da subito un traguardo troppo grande senza considerarne di più piccoli nel percorso ci sentiremo sempre lontani dal raggiungerlo.

Uno squilibrio tra aspettative e progresso dato dalla non conoscenza del mondo del fitness o il continuo paragonarci ad altre persone boicotteranno il nostro cammino. Andava tutto bene, ma un ostacolo ha rallentato i tuoi progressi e pensi che ormai sia tutto perduto.

Avevi perso 7 kg, ma ne hai ripreso 1 e ti concentri solo su questo, vedevi i tuoi glutei molto più sodi dopo mesi di allenamento, ma due settimane di influenza ti sembrano aver rovinato tutto, non sgarravi con l’alimentazione da settimane e una sera ti sei concessa una pizza e credendo di aver rovinato tutto il giorno seguente hai ripreso le tue vecchie abitudini con tanto di gelato.

Il calo di motivazione capita a tutti anche agli sportivi professionisti, non dobbiamo ingigantire gli ostacoli che ci troviamo davanti, ma dobbiamo imparare a gestirli e continuare dritti per la nostra strada.

Donne, allenamento e motivazione

Viviamo nell’era del “tutto subito” e questo molto spesso ci fa avere un’idea distorta delle tempistiche che occorrono per ottenere risultati. Crediamo che bastino poche settimane per avere glutei alti e sodi o per perdere molti kg e questo potrebbe portare una perdita della motivazione anche dopo molte settimane di allenamento.

Si sottovaluta il fatto che se si è appena cominciato un percorso come potrebbe essere quello di tonificare i glutei ci sarà una parte iniziale di apprendimento che richiederà un po’ di tempo per imparare bene a fare gli esercizi quindi proprio nel momento che si potrebbero avere più risultati perché si prende ad avere confidenza con il tipo di esercizi si perde la motivazione.

Avere preconcetti sul mondo del fitness ad un certo punto ci farà ottenere meno risultati e di conseguenza ci sarà un calo della motivazione, primo fra tutti associare l’allenamento con i pesi alle gare di bodybuilding femminile dove molte fanno uso di doping cambiando drasticamente struttura corporea e attività come yoga e pilates a donne che invece possiedono una muscolatura lunga e ‘’magra.’’

In realtà le donne hanno pochissimo testosterone rispetto agli uomini quindi è molto difficile sviluppare massa muscolare a meno che non si faccia uso di sostanze dopanti. Invece gli allenamenti con i pesi abbinati ad una alimentazione corretta sono indispensabili per migliorare il tono, la composizione corporea e quindi dimagrire.

Uomini, allenamento e motivazione

Le aspettative irrealistiche date dalle gare di bodybuilding e dai giocattoli che fin da piccoli mostravano i nostri super eroi super muscolosi con braccia più grandi delle gambe della maggior parte delle persone hanno influenzato in modo negativo la nostra visione di normalità.

Non a tutti gli uomini hanno come obiettivo quello di diventare muscolosi, ma sicuramente questo ha influenzato e influenza il rapporto con la palestra perché soprattutto i neofiti tendono a spingere di più rischiando infortuni per arrivare al culturista ed altri snobbano i pesi perché pensano che per dimagrire non siano indispensabili credendo che servano solo ad “ingrossare” il muscolo.

Come aumentare la motivazione?

Per prima cosa cerca sempre di porti degli obiettivi, non solo in termini di kilogrammi o taglie, ma pensa cosa potresti fare una volta raggiunto quello che desideri. Immagina te stesso nel futuro e le cose che cambiate nella tua vita per aver raggiunto il traguardo.

Se hai un grande obiettivo suddividilo in obiettivi più piccoli così sarà più facile raggiungerli. Non paragonarti mai ad altri, avere dei modelli può essere molto motivante e potrebbe dare quella spinta in più per andare avanti, ma bisogna tenere sempre a mente che ci sono vari fattori che possono influenzare il risultato.

I fattori possono essere genetici: ogni biotipo ha caratteristiche diverse, punti di forza come punti dove ci si dovrà concentrare di più per avere risultati. Non bisogna incolpare la genetica se una persona risulta più in forma, magari è anni che si allena rispetto ad un’altra che ha appena cominciato.

Cerca di divertirti coinvolgendo un amico o un’amica, in due si riesce a lavorare molto meglio e la persona che quel determinato giorno sarà più motivata spronerà sicuramente l’altra a fare di meglio. Se non riesci a trovarti con gli amici avere un appuntamento con un personal trainer renderà l’allenamento molto più piacevole.

Tieni monitorato sempre i tuoi progressi e non segnando solo il peso o le misure corporee, ma guardati allo specchio e fotografati. La bilancia segna solo un numero, ma non ti può dire se stai migliorando oppure no, l’immagine che viene riflessa allo specchio invece sì.

Il peso potrebbe rimanere invariato per tanti motivi, ma il corpo potrebbe cambiare lo stesso. Ultimo consiglio guarda video motivazionali sull’allenamento quando sei a casa e cerca di ascoltare musica che dà la carica mentre ti alleni, questo potrebbe cambiare l’andamento del tuo allenamento dandoti la giusta motivazione per affrontare tutto.

I generi da preferire sono solitamente il pop e il rock che fanno stare i battiti al minuto tra i 120 e 140, ma per questo motivo possiamo scegliere altri generi musicali con le stesse caratteristiche.

Sei un...

Uomo

Donna

Sei un...